(Finanza.com) L’obiettivo di deficit al 6,3% del Pil per la Spagna è ancora raggiungibile. A dirlo è il commissario europeo agli affari economici, Olli Rehn, parlando a Madrid in seguito all’incontro con il ministro dell’Economia spagnolo, Luis de Guindos. Al fine di evitare che gli aiuti al sistema bancario spagnolo gravino sul deficit strutturale del Paese, Rehn ha affermato che l’Unione Europea potrebbe trattare tali aiuti alla stregua di oneri straordinari. Aiuti da parte di Bruxelles che dovr4ebbero arrivare, secondo Rehn, a novembre. Rehn ha poi rimarcato che il Paese iberico deve continuare nel percorso riformista intrapreso e per quanto riguarda le pensioni bisogna adeguare l’età di uscita dal mercato del lavoro alle più lunghe aspettative di vita.