(Finanza.com) Banca Aletti evidenzia che, con l’impennata dei tassi di mercato sulle scadenze a medio termine (il rendimento del Bonos decennale è prossimo al 7%), è più evidente il rischio che la Spagna possa perdere l’acceso ai mercati internazionali. Nella nota quotidiana gli analisti evidenziano che ieri il ministro del bilancio Montoro ha ammesso che senza gli aiuti della Bce Madrid sarebbe già in default. Secondo gli analisti la domanda di titoli di stato spagnoli negli ultimi mesi è stata sostenuta grazie agli aiuti della Bce, dato che la domanda degli investitori esteri è precipitata. Ne sono un esempio le aste di ieri: il titolo biennale è stato collocato con un rendimento del 5,204%, superiore al collocamento del 7 giugno scorso (4,335%); la scadenza 2017 ha avuto un rendimento del 6,459%, in rialzo dal 6,072% precedente e quella con scadenza 2019 è passata dal 4,832% del 16 febbraio al 6,701%. In forte calo la domanda, con il bid to cover ratio si è attestato a 1,90 per il biennale, decisamente più basso del 4,26 dell’ultimo collocamento. Per le scadenze 2017 e 2019, il bid tocover è stato rispettivamente 2,06 e 2,94 da 3,44 e 3,27.