(Finanza.com) Le autorità finanziarie di Hong Kong hanno ordinato alla banca francese Société Générale di rimborsare 11 milioni di dollari ai suoi clienti, per aver violato l’obbligo di corretta informazione sui costi e commissioni bancarie. La Securities and Futures Commission (SFC) ha rilevato che in oltre 3.000 operazioni effettuate tra aprile 2003 e gennaio 2006 i clienti dell’unità Wealth Management di SocGen hanno pagato un onere diverso nelle transazioni sul mercato secondario di prodotti Otc (obbligazioni over-the-counter, opzioni e obbligazioni strutturate), rispetto al prezzo effettivo. E la differenza sarebbe stata trattenuta da Société Générale, senza alcuna comunicazione.