(Finanza.com) Snam ha archiviato il terzo trimestre con un utile netto a 5 milioni di euro contro la perdita di 26 milioni di un anno fa mentre l’utile adjusted è stato pari a 218 milioni di euro, in aumento del 34,6% rispetto ai 162 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. In calo dell’1,8% i ricavi che si sono attestati a 892 milioni di euro mentre l’utile operativo (Ebit) è stato di 499 milioni, in aumento del 4% rispetto ad un anno fa. Nei primi nove mesi l’utile netto adjusted è sceso dell’1,6% a 726 milioni e con un utile netto operativo salito del 3,1% a 1.512 milioni. Gli investimenti tecnici nei primi nove mesi ammontano a 800 milioni. L’indebitamento finanziario netto di 12.097 milioni, dopo il pagamento agli azionisti del saldo del dividendo 2011 di 473 milioni di euro, aumenta di 900 milioni a fine 2011. nei nove mesi sono stati immessi nella Rete nazionale di Trasporto 57,47 miliardi di metri cubi, in calo di 1,94 miliardi di metri cubi. la società informa che prosegue nei tempi previsti l’implementazione del piano investimenti per il quadriennio 2012-2015, la cui spesa complessiva prevista è pari a circa 6,7 miliardi di euro a livello consolidato.