In vista dell’incontro dei ministri finanziari dall’area Euro in calendario oggi alle 12 a Bruxelles, che si occuperà proprio della questione, il piano di salvataggio per le banche spagnole ha ottenuto un importante via libera da parte del Parlamento tedesco. I deputati tedeschi hanno, infatti, approvato con una larga maggioranza il piano europeo di aiuti alla Spagna, che ha un ammontare massimo di 100 milioni di euro. Lo ha annunciato il presidente del Bundestag, Norbert Lammert. Su 583 votanti, 473 hanno votato a favore degli aiuti, 97 contro e 13 si sono astenuti.

La difficile situazione della Spagna

A preoccupare è la situazione del settore bancario spagnolo, che ha bisogno di una forte ricapitalizzazione che la Spagna da sola non può gestire. Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schäuble ha evidenziato ieri come la Spagna, a causa dell’estremo nervosismo dei mercati, “non è in grado a gestire da sola le difficoltà del proprio settore bancario, messo a rischio dalla bolla immobiliare, e questo è un principio condiviso da Commissione europea, Eba, Bce e Fmi».

Come evidenziato ieri dal balzo dei rendimenti dei titoli di stato a 10 anni al 7%, sui mercati ci sono dei forti dubbi, come evidenziato da Schäuble, “sulla capacità dello Stato spagnolo a risolvere i problemi delle banche senza mettere a rischio la solvibilità delle finanze pubbliche. Anche solo un indizio in questo senso può portare a gravi effetti di contagio nell’Eurozona”. In questo modo, i problemi della Spagna potrebbero diventare problemi per la stabilità finanziaria dell’Eurozona.