Ormai è il caso di dirlo: che mondo sarebbe senza internet? Sì, perché negli ultimi anni è cresciuta a dismisura la tendenza ad effettuare acquisti direttamente sul web. D’altronde internet è il mezzo decisamente più rapido e comodo per poter comprare tutto ciò che vogliamo, trovando spesso anche offerte molto convenienti. Ma come si muovono gli italiani nel magico mondo degli acquisti sul web?

Una ricerca di PayPal Insight, condotta in Italia allo scopo di indagare le diverse abitudini degli Italiani a proposito di shopping online e attività in rete, ha rilevato che lo shopping online si posiziona al settimo posto tra le attività preferite in Italia, seguita al quinto e sesto posto da servizi finanziari e  informazioni sulla politica. Per quanto riguarda la differenza tra sessi riguardo allo shopping online, in Italia viene praticato dal 48% degli uomini contro il 52% delle donne).

La ricerca, fatta da IPSOS e condotta su un campione di 801 persone tra dicembre 2012 e gennaio 2013, è stata soprannominata “La famiglia connessa”, in quanto i risultati hanno rilevato 4 categorie di utilizzatori coincidenti con diverse fasce d’età che descrivono i comportamenti adottati dai diversi componenti di un’immaginaria famiglia italiana e le loro abitudini quando navigano in rete.

Ma vediamo più nel dettaglio i dati. Gli italiani passano una media di quattro ore al giorno navigando in internet dai propri computer, due ore e venti minuti dagli smartphone, e due ore dai tablet.

Il picco massimo di connessione si registra nel tardo pomeriggio da computer e tablet.
Gli smarphone, invece, hanno un utilizzo elevato e regolare durante il giorno e all’ora di pranzo, quando le persone hanno sempre i propri dispositivi con sé. I tablet vengono utilizzati soprattutto durante la sera mentre le persone sono a casa, a testimonianza del fatto che gli italiani considerano i tablet più come dispositivi “domestici” che mobile.

Su questa base, si  identificano quattro tipologie di persone all’interno de “La Famiglia Connessa” :

Nativi Digitali (18-24 anni): sono coloro che, ovviamente, utilizzano Internet meno degli altri gruppi per attività concernenti il denaro come i servizi finanziari (42%) o le informazioni sulla politica (45%). Più della metà di loro ama fare shopping online (52%): acquistano servizi relativi ai viaggi (38%), abbigliamento (34%), libri (27%), prodotti di bellezza e cosmesi (22%) e biglietti di eventi (20%)

Giovani Adulti Connessi (25-34 anni): 6 italiani su 10, compresi in questa fasca d’età, acquistano prodotti in rete (61%), dato maggiore rispetto al gruppo precedente. Acquistano principalmente viaggi (41%), libri (33%), biglietti di eventi (28%), abbigliamento (24%), prodotti di bellezza e cosmesi (20%) e scarpe (18%).

Migranti Digitali (35-44 e 45-54 anni): più della metà dei migranti digitali della fascia d’età 35-44 anni acquista online (57%), percentuale in calo nella fascia 45 -54 anni (42%) pari a 4 su 10. I prodotti acquistati online preferiti sono:

  • Viaggi: il 40% per la fascia 35-44 anni e il 35% per quella 45-54
  • Abbigliamento: il 31% per la fascia 35-44 anni e il 22% per quella 45-54
  • Libri: il 32% per la fascia 35-44 anni e il 29% per quella 45-54
  • Biglietti: il 23% per la fascia 35-44 anni e il 19% per quella 45-54

Surfisti Silver (dai 55 anni in su): i senior acquistano online meno degli altri membri della famiglia connessa (35%). Nonostante questo, acquistano le stesse categorie di prodotti degli altri: viaggi (35%), libri (19%), abbigliamento (16%), prodotti di bellezza e cosmesi (16%).

Foto by InfoPhoto