(Finanza.com) Calo del 6,3% nei profitti trimestrali del terzo trimestre per Royal Dutch Shell, a causa del calo nei prezzi dei carburanti che ha ristretto I margini di profitto. Il risultato è stato di 6,56 miliardi di dollari nel trimestre, contro i 7 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. Il dato ha comunque superato le attese degli analisti che si attestavano intorno ai 6,3 miliardi. La produzione di combustibile è calata dell’1% a 2,98 milioni di barili di petrolio equivalente al giorno contro i 3 milioni dello scorso anno. Gli analisti si aspettavano un aumento del 2%. Il titolo al momento è positivo con un +0,82% a Londra.