Come noto la grande Mela sta osservando dal 2007 il sorgere della nuova One World Trade Center, posizionato dove una volta svettavano le due torri gemelle tragicamente abbattute dopo gli attentati dell’11 Settembre 2011.

La costruzione della torre, ufficialmente iniziata il 27 Aprile 2006, avrà una altezza simbolica di 1776 piedi, 541 metri: simbolica in quanto corrisponde all’anno di Indipendenza Americana. E sarà la più alta d’America, andando a superare di di 325 piedi, i nostri 100 mt, la più alta torre di Chicago, la Sears Tower, oggi denominata Willis Tower.

E proprio su questo punto nasce il dibattito. In quanto la nuva torre newyorchese avrà in cima una punta a spirale, una enorme guglia, alta ben 408 piedi ovvero 124 mt, che sarebbe a tutti gli effetti l’elemento che fa la differenza. Quindi entra in gioco il Council on Tall Buildings and Urban Habitat, una organizzazione indipendente non profit chiamata a fare luce sulla questione. Se l’antennona verrà considerata parte integrante del manufatto architettonico, la nuova torre di Ground Zero avrà lo scettro della “più alta”. In caso contrario, l’altezza sarà privata del suo grande pennone e quindi l’altezza scenderà a 1368 piedi, piazzandosi al terzo posto dietro alla giù citata Willis Tower e ad un altra torre di Chicago, Trump International Hotel and Tower.

Il responso della commissione sarà l’arbitro della sempre prestigiosa sfida verso l’alto.