Nei periodi di crisi chi è in difficoltà tende a tagliare tutte le spese superflue. Molto spesso si tratta di rinunciare a cose che non sono strettamente necessarie per la vita di tutti i giorni ma che tutt’al più tendono ad essere un extra che rende la quotidianità meno pesante. Pensiamo ad esempio ad una cena fuori, al cinema oppure ad una vacanza, breve o lunga che sia.

Chi non vuole rinunciare alla settimana bianca, però, può sempre tentare di partire cercando fra le varie offerte e promozioni molto vantaggiose che gli operatori turistici costruiscono in modo da poter continuare ad attrarre il maggior numero possibile di visitatori e sciatori.

Una delle mete che si caratterizzano per un’offerta low cost davvero appetibile, sembra essere la Valsugana (in Trentino) che già da qualche tempo propone tariffe da non lasciarsi scappare. Per cinque notti (colazione più skipass) si spende infatti fra i 99 e i 129 euro, anche se questa tariffa non comprende il weekend.

Se invece del Trentino di preferisce il Piemonte, A Limone Piemonte dal 9 marzo lo skipass per una settimana è scontato a 119 euro mentre a Pratoventoso, sempre a partire dalla stessa data,  sei notti più skipass partono da 190 euro.

Chi si reca sulle Dolomiti a partire dal 14 marzo, invece, potrebbe beneficiare di un giorni di vacanza in più gratis (sette giorni pagandone solo sei). Stessa cosa per chi decide di andare a Pila (in Val D’Aosta) dal 21 al 28 marzo.

Molte località sciistiche riescono ad attirare ancora molti appassionati e turisti grazie alla formula “prenota l’hotel e scii gratis” e si può risparmiare anche acquistando dei pacchetti all inclusive.