I futures sui principali indici azionari statunitensi indicano che l’apertura di oggi potrebbe essere ancora una volta all’insegna del ribasso, con il trend negativo delle ultime sedute potrebbe proseguire. A pesare sulle borse a stelle e strisce dovrebbero essere ancora una volta le preoccupazioni sulla situazione in Europa, con i rendimenti obbligazionari che continuano a salire sia in Spagna sia in Italia.

Occhi puntati sulle richieste di sussidi di disoccupazione

Prima dell’apertura di Wall Street, gli investitori presteranno attenzione alla pubblicazione dei dati settimanali sulle richieste di sussidi di disoccupazione, ultima indicazione sull’andamento del mercato del lavoro prima della pubblicazione del rapporto completo che sarà pubblicato domani. Le attese degli economisti secondo un sondaggio del sito internet MarketWatch sono per un dato sostanzialmente invariato a 360 mila contro le 359 mila della settimana precedente. Il dato sarebbe in linea con le attese di un aumento degli occupati nel settore non agricolo di 205k nel mese di marzo dopo l’aumento di 227k nel mese di febbraio.

Tra i titoli che dovrebbero essere sotto i riflettori oggi c’è Bed, Bath & Beyond. Il retailer ha annunciato un incremento del 32% degli utili nel quarto trimestre dopo la chiusura di mercoledì, rispettando le previsioni più ottimiste degli analisti. Ford ha alzato le proprie previsioni per le vendite di auto negli Stati Uniti nel 2012 dopo il solido andamento del settore primo trimestre. Infine, l’amministratore delegato di JPMorgan Jamie Dimon ha detto il mercoledì che la società potrebbe limitare il proprio programma di riacquisto di azioni qualora queste dovessero salire sopra USD45.