Lo so. Sembra impossibile, ma la telenovela della cancellazione della seconda rata Imu sulla prima casa sembra essere arrivata ai titoli di coda… Il consiglio dei ministri del governo Letta finito da poco ha licenziato il decreto legge che cancella la seconda rata della famigerata tassa sulla casa. Ovviamente il via libera è arrivato dopo la fine della proficua caccia alle risorse necessarie per trovare copertura alla mancata imposta percepita.

Finora si era parlato unicamente dei maxi acconti Ires previsti per banche ed assicurazioni. E c’erano da scovare pure i 500 milioni necessari a coprire i comuni che avevano aumentato le loro aliquote nel 2013 per i mancati incassi. – lo Stato sarebbe intenzionato a coprire solo il 4 per mille. E poi ci sarebbe l’esenzione per tutti i fabbricati agricoli – altri 350 milioni…

Finora di particolari non ne sono circolati. L’unica cosa certa è che questo decreto ha viaggiato e viaggerà in tandem con quello sulla rivalutazione delle quote di Bankitalia che dovrebbe garantire una parte della copertura… A quanto sembra il rinvio del decreto è dovuto all’attesa del via libera della Bce sulla rivalutazione del nostro istituto centrale

Vi terrò aggiornati…

photo credit: Enrico Letta via photopin cc