Improvvisamente il governo Letta sembra essersi accorto del pateracchio della seconda rata Imu. E così sta cercando di correre ai ripari… Con un ulteriore decreto legge che dovrebbe occuparsi di quella quota di seconda rata che sarebbe a carico dei proprietari di prima casa – non ci sono nemmeno certezze sul termine ultimo entro la quale bisognerebbe pagarla, si sussurra del 16 gennaio, ma non c’è nulla di certo…

Tra l’altro si potrebbe evitare una figuraccia con una somma tutto sommato limitata: fonti governative parlano che la copertura finanziaria per questa misura sarebbe di circa 150 milioni di euro.

La misura riguarderebbe circa 2.700 città italiane – e si tratta di una stima, perché fino al 9 dicembre altri comuni potrebbero aggiungersi all’elenco…

L’unica cosa certa l’ha detta Gianni Cuperlo ospite nella trasmissione “In mezz’ora”: il caos Imu “rischia di diventare una caricatura“.

photo credit: blmiers2 via photopin cc