Le imprese che investono nella formazione saranno premiate dal fisco che adesso mette a disposizione il codice da inserire nel modello F24 usato per il pagamento telematico dei contributi. A darne notizia è il quotidiano online dell’Agenzia delle Entrate, FiscoOggi.Il codice da inserire nell’F24 è il “6835” e serve per portare in compensazione i costi sostenuti dall’azienda per le attività di ricerca scientifica negli atenei. Il decreto sviluppo in cui la normativa è inserita è il Decreto legge 70 del 2011 che parla di un’introduzione sperimentale dell’agevolazione per gli anni 2011 e 2012.

In gioco ci sono tre quote per ogni anno d’imposta e rientrano nel perimetro del credito d’imposta i progetti di ricerca scientifica che sono finanziati nelle Università e negli Enti pubblici, oppure in altre strutture che hanno concordato l’attività con il Miur o con il Ministero dello Sviluppo Economico.

Il codice tributo è stato introdotto con la risoluzione numero 88/E del 12 settembre 2011. Tutte le indicazioni pertinenti le modalità per usufruire del credito d’imposta sono state esplicitate nel provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 9 settembre.

Il codice 6835 dovrà essere esposto nella sezione Erario tra i crediti compensati e deve essere sempre indicato l’anno fiscale di riferimento.