Le vicende del Monte dei Paschi di Siena fanno il giro del mondo e diventano l’ennesimo esempio di cattiva finanza in un Paese, l’Italia, dove si stenta ad uscire dalla recessione ed è l’incertezza politica a farla da padrona.
Ci i va duro, stavolta, anche il New York Times, che lo scorso fine settimana ha definito l’affare Montepaschi “un moderno fiasco”, con la parola fiasco utilizzata in italiano nel testo inglese, “che ha fatto quello che secoli non erano riusciti a fare”.
Il titolo dell’articolo del quotidiano Usa è “Il Patrono di Siena in pericolo” e in esso viene ricordato il ruolo importante della banca per la città e come l’istituto di credito sia stato in grado di sopravvivere ad eventi catastrofici come guerre e pestilenze e rimanere in piedi per ben 541 anni, per rischiare invece oggi di crollare sotto il peso degli scandali finanziari. Scandali, inoltre, sottolinea il Nyt, avvenuti proprio in un momento di grande difficoltà per la crescita economica del Paese e alla vigilia delle elezioni politiche.
In arrivo, intanto, altre grane giudiziarie per l’ex presidente Giuseppe Mussari anche al di fuori dell’inchiesta Mps. E’ di venerdì la notizia che a Salerno l’ex numero uno di Montepaschi e Abi è indagato nella bancarotta del pastificio Amato.

photo credit: wallyg via photopin cc