La consegna del modello 770 ha delle scadenze ben precise che i soggetti tenuti a presentarlo devono tassativamente rispettare, onde evitare conseguenze più o meno importanti. Ogni anno l’Agenzia delle Entrate comunica qual è la data entro cui il modello 770 va trasmesso telematicamente, in modo diretto oppure facendosi supportare da professionisti qualificati (commercialisti, associazioni di categoria oppure Caf).

Per quanto riguarda la consegna del modello 770 in riferimento all’anno 2016, la scadenza iniziale per presentare sia il modello in versione ordinaria sia il modello in versione semplificata era la data del 31 luglio 2016. Successivamente, attraverso l’approvazione di un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, passato in data 26 luglio, tale data di scadenza è stata posticipata.

I soggetti tenuti a presentare il modello 770 (ordinario oppure semplificato), hanno potuto beneficiare dunque di un tempo maggiore per poterlo trasmettere in via telematica. La data di scadenza per poter adempiere è stata infatti spostata al 15 settembre 2016.

Per trasmettere telematicamente il modello si possono utilizzare due diversi tipi di servizio (nel caso sia un professionista ad occuparsene saprà lui quale utilizzare): Fisconline, qualora la dichiarazione riguardi un numero di soggetti non superiore a venti; quello di Entratel qualora la dichiarazione riguardi un numero di soggetti superiore a venti. La ricezione del modello 770 si intenderà conclusa nel giorno in cui è terminata la ricezione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate e farà fede la comunicazione per via telematica ricevuta da parte dell’Agenzia stessa.