Attraverso il modello 730 del 2016 si presenta la dichiarazione dei redditi percepiti nel corso dell’anno precedente (in questo caso 2015).  Ciò deve avvenire entro i termini stabiliti di volta in volta e resi noti dall’Agenzia delle Entrate. Le date di scadenza possono variare – perché la scadenza è stata prorogata – ed è quindi necessario consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate stessa per restare aggiornati su eventuali modifiche alle date di scadenza.

Scadenza 730: tutte le date

Le date di scadenza per la presentazione del modello 730 del 2016 non hanno subito proroghe (almeno per quanto noto fino a questo momento). Pertanto le stesse restano quelle in precedenza comunicate dall’Agenzia delle Entrate e prevedono che:

  • entro il 28 febbraio 2016 si trasmettano all’Agenzia delle Entrate i dati relativi alle spese che si intende dedurre e detrarre dal modello 730
  • entro il 7 marzo 2016 i sostituti di imposta devono trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati relativi al nuovo modello CU (ossia il modello che ha sostituito il CUD)

Scadenza 730: ulteriori date

Oltre alle due date indicate in precedenza, ve n’è una terza di cui essere a conoscenza. Si tratta della scadenza del 7 luglio 2016, giorno ultimo della presentazione della dichiarazione dei redditi con modello 730 per:

  • chi scegli di trasmettere il modello 730 precompilato da solo
  • Caf, commercialisti e intermediari abilitati
  • sostituti di imposta che danno assistenza fiscale diretta oppure servendosi di intermediari