Il mondo preferisce Samsung. I risultati delle trimestrali della casa tecnologica sudcoreana, se confrontati con quelli di Apple, rivelano a sorpresa che la strategia di Cupertino questa volta potrebbe aver fallito un colpo.

A sorpresa infatti Apple ha annunciato un profit warning proprio a pochi giorni dal lancio del nuovo iPad mini e alla vigilia delle spese natalizie. Nel trimestre corrente, per Apple il profitto sarà di “soli” 11,75 dollari per azione su vendite da 52 miliardi contro i 15,49 su vendite 55,1 miliardi previste dagli analisti. Ciò che più pesa, inoltre, è il calo nei margini lordi di profitto, che diminuiranno del 36%, secondo quanto annunciato dalla società. Dopo i risultati ieri il titolo di Cupertino ha ceduto l’1,4%.

Di contro, l’eterna rivale  asiatica ha postato vendite record per il suo Galaxy SIII e per lo smartphone-tablet Galaxy Note II, che hanno spinto gli utili oltre le attese.  Samsung ha totalizzato oltre 6 miliardi di dollari in profitti, oltre le attese che si attestavano intorno ai 5,7 miliardi di dollari. Gli utili si sono impennati dopo il lancio del Samsung Galaxy SIII e del Note II, che trovano nei numeri la conferma della supremazia sui device di Cupertino. Le vendite natalizie diranno però l’ultima parola in un panorama sempre più affollato, oltre che dagli apparecchi Apple, anche dal nuovo Surface di Microsoft e dal nuovo Kindle Fire Hd di Amazon, entrato ieri sul mercato europeo.