Non ci sono solo liti e aule di tribunali in USA per Samsung, con il verdetto sulle accuse di plagio da parte di Apple che è atteso a ore. La società coreana, infatti, ha annunciato quattro miliardi di dollari in investimenti nell’impianto di Austin in Texas per espandere la produzione di chip (SoC) per smartphone e tablet. Una mossa che è stata letta anche come il tentativo di condizionare in extremis il processo in corso in California.

Tra i beneficiari degli investimenti c’è Apple

Samsung è presente in USA dal 1996 e ha effettuato investimenti ad Austin per 13 miliardi di dollari, rendendo la città texana sede del secondo più grande produttore di chip dopo Intel. A beneficiare degli investimenti di Samsung potrebbe essere proprio la rivale processuale Apple, che attualmente è uno dei più importanti clienti dei coreani. Il processore dual core Apple A5, progettato da Cupertino, è, infatti, prodotto da Samsung. Lo troviamo sull’iPad 2 e nella versione aggiornata Apple A5x nell’iPad 3.

Il sito internet specializzato in notizie del mondo tecnologico Cnet, che ha lanciato la notizia, ha evidenziato che l’impianto sarà attivo nella seconda metà del 2013.