Edizione record quella del 52esimo Salone del mobile conclusosi ieri a Milano.
I 2.500 espositori in Fiera e i 700 giovani designer presenti al Salone Satellite hanno attratto quest’anno oltre 324mila visitatori: una cifra talmente sorprendente che il presidente di Cosmit, Claudio Luti, ha definito la settimana del mobile un “successo oltre a ogni aspettativa”.

Salone sempre più internazionale. Il 68% dei visitatori in Fiera sono stati stranieri, contro il 64,5% dell’edizione 2012, un terzo dei quali asiatici, statunitensi, sudamericani e africani: a fronte di un deciso aumento dell’export in tutto il mondo, l’edizione del 2013 è stata l’occasione, però, per invocare misure legislative che riescano a far ripartire i consumi interni. Roberto Snaidero, presidente di Federlegno-arredo, ha ricordato infatti che “per rilanciare il mercato italiano servono dalla politica provvedimenti efficaci”.
Colpisce anche il ‘flusso’ dei visitatori della città di Milano durante l’intera manifestazione nella settimana fra il 7 e il 14 aprile: i musei civici, tutti aperti al pubblico, hanno registrato 84mila presenze, contro le 26mila della settimana precedente, con il museo del Novecento che ha più che quintuplicato il numero degli ingressi, 35.044 visite (14 mila soltanto fra sabato e domenica), mentre il Fuori Salone (foto dell’autore – ndr), complice il bel tempo del week end, ha permesso di osservare tante zone della città con un occhio decisamente inusuale.