(Finanza.com) Ryanair, una delle maggiori compagni aeree low cost, ha archiviato il primo trimestre dell’esercizio fiscale 2013 con i profitti dopo le tasse in declino del 29% a 98,8 milioni in scia ai rincari dei prezzi dei carburanti. Nel trimestre terminato a fine giugno gli utili sono scesi a 98,8 milioni di euro dai 139,3 milioni di un anno fa. Il dato è inferiore alle attese degli analisti che indicavano 106 milioni. Di contro le vendite sono aumentate dell’11% a 1,28 miliardi. Sulla Borsa di Londra il titolo Ryanair cede oltre il 2%.