(Finanza.com) Il miliardario russo Mikhail Fridman ha rassegnato le sue dimissioni come amministratore delegato di TNK-BP, la joint venture con l’inglese BP. Secondo quanto annunciato dalla società petrolifera, Fridman si è dimesso anche dalla carica di presidente del consiglio di amministrazione di TNK-BP Management, l’unità che gestisce gli asset della compagnia in Russia e in Ucraina. Le dimissioni saranno effettive in 30 giorni. Le ragioni di questa decisione non sono state rese note.