Il Miscelatore ha subito negli ultimi anni, sempre più modifiche, dettate dalla ricerca continuo di un nuovo design da conferire ad un oggetto di uso quotidiano.

Le aziende produttrici di rubinetteria sono alla ricerca continua di nuove forme da conferire a questo oggetto che un tempo era il vanto del Made in Italy negli accessori per il bagno.

Negli anni passati si riscontrava spesso l’innovazione: come non ricordare la serie Mare, che con il fusto lungo e cilindrico cambio radicalmente il concetto del classico miscelatore.

Oppure l’introduzione dei primi rubinetti a cascata, che hanno avuto la capacità di creare i primi giochi d’acqua nel bagno.

Tutto questo era concezione Made in Italy, e ad ogni fiera era sempre una sorpresa tra le novità proposte per entusiasmare i clienti.

Oggi il mercato si è allargato, e quei paesi che un tempo guardavano con ammirazione le aziende italiane, hanno iniziato una propria produzione introducendo delle proprie linee, che quasi sempre sono il ricodo di quelle italiane.

Ciò che potrebbe far tornare in auge il vero Made in Italy è la comunicazione del brand, le sue collezioni e la qualità, che oggi manca o viene abbandonata a semplici post sui social network.

Photo credit: photopin