Il mercato dell’auto italiano non accenna a riprendersi. Il Ministero dei Trasporti ha annunciato che a maggio 2012 in Italia sono state immatricolate 147.102 autovetture, il 14,26% in meno rispetto al maggio 2011. Il dato è inferiore al – 17,7% di aprile ed il saldo relativo primi cinque mesi evidenzia un rosso del 18,88%.

“E’ il momento delle decisioni”, tuona Federauto, l’associazione che rappresenta i concessionari di auto, veicoli commerciali, veicoli industriali e autobus, di tutti i marchi commercializzati in Italia. “E’ il sesto mese consecutivo che leggiamo un calo a due cifre, anche se con un contenimento della perdita che nel primo quadrimestre era del -20% circa”, ha commentato il Presidente Filippo Pavan Bernacchi.

Il Gruppo Fiat a maggio ha fatto meglio del mercato immatricolando 46.470 veicoli, l’11,2% in meno rispetto ad un anno fa. La quota di mercato del Lingotto è passata dal 31,4% di aprile al 31,6%.

Oggi la casa automobilistica torinese ha presentato l’iniziativa “Fino al 2015, benzina e gasolio a 1€”. A chi acquisterà un’auto Fiat entro il 31 luglio sarà consegnata una card che permetterà di pagare il carburante, nelle stazioni di servizio Ip e fino al 31 dicembre 2015, un euro al litro.