Perché è scesa la tariffa del gas dopo tre anni di aumenti? L’Autorità per l’energia elettrica e il gas ha deciso di avviare una riforma in tre fasi per ridurre il prezzo del metano.

La prima fase, iniziata in questi giorni, prevede che il prezzo della materia prima – che ricordiamo rappresenta solo una delle voci della bolletta del gas – venga fissato in modo diverso. Il peso delle quotazioni spot del metano passa dal 5 al 20%, mentre si riduce dal 95 al 80% quello dei prezzi a lungo termine.

Nella seconda fase - che inizierà il 1 ottobre 2013 -, cambierà il metodo di calcolo del prezzo della materia prima, che verrà determinata sulla base dei prezzi spot che si formeranno sulla borsa del gas di prossimo avvio.

Nell’ultima fase – che dovrebbe partire il 1 ottobre 2014 o più avanti -, l’Autorità per l’energia prevede di introdurre degli strumenti per proteggere i consumatori da eventuali picchi di prezzo. Secondo l’Autorità per l’energia con questa riforma si dovrebbe arrivare ad una riduzione della bolletta in media del 6-7%  per il 2013.

photo credit: Paolo Margari via photopin cc