Risparmiare sulla badante oppure sulla baby sitter presto potrebbe essere molto più semplice grazie allo sfruttamento dell’idea della condivisione. Come sta accadendo in diversi Comuni d’Italia, le amministrazioni mettono a disposizione dei cittadini che ne hanno necessità delle figure professionali che possano svolgere il ruolo di badante oppure di baby sitter: il risparmio si ottiene mettendo tali figure al servizio di più soggetti, all’interno dello stesso condominio oppure dello stesso quartiere.

Come accade nel Comune di Milano, ad esempio, risparmiare sulla badante o su qualcuno che possa occuparsi dei bambini diventa possibile grazie allo stesso ente locale: i cittadini che ne fanno richiesta non pagano nulla se privi di mezzi, oppure pagano una piccola somma se hanno scarse o modeste disponibilità economiche. In questo modo può risparmiare anche il Comune, che riesce a mettere a disposizione una singola figura professionale per più cittadini contemporaneamente.

Risparmiare sulla badante: l’esperimento di Milano

I cittadini di Milano, residenti nelle Zone 5 e 8 potranno risparmiare sulla badante e sulla baby sitter rivolgendosi direttamente agli uffici territoriali e accettando così di condividere con altre persone le figure professionali che saranno messe loro a disposizione. A dispetto della tradizionale assistenza domiciliare – che i Comuni effettuano già più o meno efficientemente -, questo progetto mira a creare una comunità di aiuti in grado di connettere famiglie ed enti sociali. Il tutto per una gestione molto più efficace ed efficiente del servizio, che possa infine rispondere in modo adeguato ai bisogni dei cittadini (e farli risparmiare non poco).

Si tratta di un modo per estendere il Welfare (il Welfare di tutti, è lo slogan del Comune di Milano): ossia, un modo per far arrivare, e bene, assistenza sociale a tutti coloro che ne hanno assoluta necessità e che si ritrovano in uno stato di disagio. Un risparmio che non significa taglio dei costi ma miglior modo per gestire le risorse a disposizione.