Ormai non c’è più soltanto la vecchia e storica compagnia telefonica italiana, molti servizi di collegamento ad internet e telefonia sono gestiti da compagnie di varie dimensioni. In rete è sempre possibile trovare offerte dell’ultimo minuto che garantiscono un risparmio duraturo

Immaginate di avere una promozione biennale, come quella che hanno proposto tantissime compagnie nel corso degli anni, che consiste nel pagamento di 20 euro più Iva al mese per avere le chiamate illimitate verso i numeri fissi e internet 24 ore su 24. Immaginate anche di essere alla fine del contratto biennale e di dover accettare a breve il passaggio verso una tariffa più onerosa.

Se vi siete trovati bene con il gestore e se siete i soliti nostalgici, probabilmente accetterete di pagare qualcosa in più per un servizio già sperimentato. In alternativa, se il vostro obiettivo è risparmiare, dovete cercare un altro operatore. Non si tratta certo di un’impresa epica ma nel nostro paese è bene tenere a mente alcuni piccoli suggerimenti.

Innanzi tutto valutate il risparmio medio annuo, poi prendete in considerazione anche i costi non scritti nell’offerta pubblicitaria, per esempio il costo di disdetta. E poi preparatevi a fare almeno qualche confronto e simulazione con altre compagnie. In questo vi viene incontro SoS tariffe.

Non sottovalutate, infine, clausole legate alla durata del contratto o ai costi di affitto della strumentazione telefonica, il famoso “canone“.