Spesso non ci rendiamo conto di quanto potrebbe essere semplice risparmiare ponendo maggiore attenzione ad alcuni piccoli particolari. Per risparmiare gas in casa, ad esempio, è possibile seguire una serie di consigli e accorgimenti, cambiare alcune abitudini e porre maggiore attenzione alle nostre azioni quotidiane. Alcuni atteggiamenti errati, ad esempio, possono comportare una spesa maggiore sulla bolletta, che nel corso dei dodici mesi può lievitare parecchio.

Risparmiare gas in casa: i consigli

Per risparmiare gas in casa, e di conseguenza evitare di sprecare denaro inutilmente, possiamo ad esempio cercare di non riempire troppo le pentole di acqua fredda quando cuciniamo. Maggiore è la quantità di acqua utilizzata e minore è la sua temperatura, più gas dovremmo consumare per portarla ad ebollizione. Contestualmente, potremmo scegliere di cucinare a vapore e di utilizzare i coperchi, un metodo che permette di risparmiare gas in cucina.

Per quanto riguarda il riscaldamento di casa, per risparmiare gas e denaro a volte basterebbe anche soltanto abbassare la temperatura di un grado. Questa semplice azione permette di consumare un quantitativo nettamente inferiore di gas (qui altri consigli per risparmiare gas in casa per il riscaldamento domestico).

Risparmiare gas in casa: infissi e impianti

Per risparmiare gas in casa occhio anche agli infissi dell’immobile. Finestre non perfettamente isolanti e senza doppi vetri possono infatti comportare un consumo maggiore di gas per il riscaldamento della propria abitazione. L’isolamento termico è una delle prerogative indispensabili per risparmiare sia gas sia denaro. In termini di efficienza, è bene sapere che gli impianti di casa vanno controllati e rinnovati – se necessario: una caldaia vecchia o mal funzionante può comportare una spesa superiore rispetto ad una caldaia più recente e perfettamente funzionante.