WindJet era in crisi ed l’Enac ha dato la possibilità ad Alitalia di procedere con l’acquisizione dell’azienda ma la trattativa non è andata a buon fine e così adesso ci sono circa 300 mila passeggeri che rischiano di rimanere a terra. 

Troppi debiti per WindJet ma Alitalia non riesce ad arrivare ad un accordo con l’azienda siciliana low cost e a fare le spese di questa situazione confusa ci sono i passeggeri che hanno già prenotato un volo con WindJet fino ad ottobre.

Sul sito della compagnia aerea low cost è apparso un annuncio per tutti gli interessati a viaggiare con WindJet risparmiando qualcosa:

Come richiesto dall’Enac, le vendite tramite sito web e call center sono sospese. Si prega di contattare il call center al numero 89.20.20 per i voli già programmati.

Siccome molti passeggeri rischiano di restare a terra, è stato chiesto alle compagnie aeree che operano sul territorio nazionale di mettere a disposizione dei velivoli per accogliere queste persone applicando dei sovrapprezzi contenuti.

La volontà dell’Enac, dunque, è quella di tutelare in tutti i modi possibili i diritti dei passeggeri.

La compagnia aerea Meridiana ha dato immediatamente la sua disponibilità ma è Alitalia che deve farsi carico di un problema che in parte ha contribuito a creare. La trattativa andrà avanti fino alla fine d’agosto.