Non è un effetto del nuovo governo a firma Matteo Renzi, perché l’indice che misura il clima di fiducia delle imprese a febbraio deriva da rilevazioni effettuate nella prima metà del mese – e allora non era ancora in campo l’ormai ex-sindaco di Firenze. Il dato globale è di 87,9 – il massimo da ottobre del 2011 (e questo è il quarto rialzo consecutivo).

L’incremento riguarda tutti i settori, ovvero imprese manifatturiere (in questo caso il valore raggiunto è il massimo da luglio del 2011), costruzioni, servizi di mercato e commercio al dettaglio. Da rilevare in particolare il dato positivo per quest’ultimo settore – reduce da un pessimo 2013: l’indice passa dai 93,9 di gennaio ai 96,3 di febbraio. E l’aumento riguarda sia la grande distribuzione (da 97,2 da 93,1), che quella tradizionale (a 96,3 da 94,8).

Per vedere se ci sarà un effetto Renzi bisognerà aspettare le rilevazioni del mese di marzo. Comunque il clima sembra volgere al bello.

photo credit: Pavel P. via photopin cc