La scuola volge verso la fine, per la gioia dei genitori (e siamo ironici) e di quella dei ragazzi più grandi che si pagano le vacanze grazie alle ripetizioni (e non siamo affatto ironici). Come ogni anno, infatti, i molti studenti che non sono riusciti a strappare la promozione a giugno dovranno passare l’estate a studiare in vista di settembre, andando così a rimpinguare le tasche degli studenti più grandi di loro. Ma quanto spende una famiglia per agevolare lo studio dei propri figli? Se lo è chiesto ProntoPro.it, portale che mette in contatto domanda e offerta di lavoro professionale e artigianale, ed ecco alcuni dei risultati più interessanti della sua indagine:

  • Le ripetizioni più costose sono quelle scientifiche (18 euro all’ora di media), quelle meno costose le umanistiche (10 euro all’ora)
  • Le ripetizioni di inglese costano in media 13,50 euro all’ora, una lezione di matematica 12 euro
  • Milano è la città più costosa: ripetizioni di carattere scientifico costano in media 23 euro all’ora, quelle umanistiche 12,50 euro
  • Anche Bologna è molto costosa: 22 euro per un’ora di lezione di fisica o matematica, 12 euro per una materia umanistica
  • Più aumenta il livello di studio, più crescono i costi per le ripetizioni: a Milano, ripetizioni di matematica a livello universitario costano 24 euro l’ora, mentre un liceale si ferma a 16 euro. Prezzi non dissimili a Roma, Genova e Perugia: 23 euro per lezioni a livello universitario, 15 euro per quelle a livello liceale
  • Napoli è la città più economica: 10,50 euro all’ora per le materie scientifiche, 5,50 euro all’ora per quelle umanistiche, che diventano rispettivamente 11 e 7 a livello universitario
tabella ripetizioni

CS