Il ministro Fornero sta lavorando duramente alla riforma del lavoro proponendo il cosiddetto contratto unico. Per il momento però si va avanti con gli incontri tra il ministro e le parti sociali. Il ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Elsa Fornero, ha incontrato nella giornata di ieri i leader della Cisl, Raffaele Bonanni e della Uil, Nicola Angeletti, al fine di trovare un accordo sulla riforma dei contratti di lavoro e del settore lavoro in genere.

L’incontro, commenta Bonanni, alla fine delle tre ore di vertice, è stato sereno e produttivo, per questo si rinvia a breve ad un incontro tra il ministero e tutte le parti sociali.

Angeletti sottolinea l’urgenza di questo “vertice” e ribadisce la necessità di aprire un tavolo di discussione già la prossima settimana. L’appuntamento con Bruxelles, infatti, è alle porte e prima di andare a rendere conto in Europa è necessario concretizzare qualche proposta.

Un altro concetto espresso da Bonanni davanti al ministro è quello degli strumenti per operare la riforma: secondo il leader della Cisl dovrebbero essere usati soltanto quelli già sperimentati negli anni e condivisi non solo dalle parte sociali ma anche dal governo e dai cittadini lavoratori.

La Cisl e la Uil hanno chiesto di affrontare con maggiore puntiglio anche il piano per la crescita che vede al primo posto la riforma fiscale.