Cresce il rendimento dei BOT semestrali. È questo l’ottimo messaggio che arriva a conclusione di un’asta che ha fatto registrare i massimi rendimenti dell’anno. Nella stessa asta sono stati piazzati anche dei Bot trimestrali. Bene anche l’asta dei titoli spagnoli.Il ministero del Tesoro è riuscito a piazzare sul mercato ben 8 miliardi di Bot con scadenza semestrale al 30 marzo 2012. Il loro rendimento è del 3,071 per cento, il massimo livello raggiunto da settembre 2008. Le richieste di BOT semestrali sono arrivate a 13,9 miliardi di euro.

Per rendere merito del risultato interessante dell’asta c’è da dire che nella stessa asta sono stati venduti anche 3 miliardi di euro di BOT trimestrali con scadenza al 15 dicembre 2011. Le offerte in tal senso erano pari a 8,078 miliardi e il rendimento medio calcolato è dell’1,808 per cento.

La domanda relativa ai Ctz di settembre 2013 è stata di 1,5 volte maggiore dell’offerta ed il tasso previsto è stato del 4,511 per cento. Il livello massimo raggiunto da aprile del 2008. Lo scorso agosto il rendimento del Ctz all’asta era stato del 3,408 per cento.

Il presidente della Consob ha valutato positivamente l’asta spiegando che i tassi sono cresciuti, forse anche in modo un po’ troppo preoccupante.

Anche l’asta dei titoli spagnoli è stata in rialzo.