Il bollo auto è il tributo che tutti i proprietari di autoveicoli devono versare annualmente alla Regione di residenza. Vediamo, con riferimento alla Regione Veneto, quali sono i costi della tassa automobilistica e le scadenze da rispettare.

Quote bollo auto Veneto

La Legge Finanziaria 2007 ha previsto una diversa tassazione del mezzo a seconda della normativa in materia di emissioni rispettata dal veicolo: più il veicolo è inquinante, maggiore è il costo del bollo auto. In più a partire dal 2007 è stato introdotto un superbollo per i veicoli con piů di 100 Kw (o 136 CV), da calcolarsi per ogni Kw/CV ulteriore rispetto ai 100 Kw/CV.

Per i pagamenti successivi al 1° gennaio 2007 gli importi in vigore nella Regione Veneto sono quelli indicati nella seguente tabella.

Per i residenti nella Regione Veneto è attivo il servizio online di interrogazione, calcolo del bollo auto e pagamento tramite carta di credito, denominato “INFOBOLLO”.

Scadenze bollo auto

Le scadenze per il pagamento del bollo auto si diversificano

  • primo bollo in caso di acquisto di un veicolo nuovo: il pagamento deve essere eseguito entro la fine del mese dell’immatricolazione. Se l’immatricolazione dell’autovettura è avvenuta negli ultimi 10 giorni del mese, il pagamento della tassa automobilistica può essere effettuato entro la fine del mese successivo. In ogni caso, il mese di immatricolazione deve essere pagato per intero.
  • primo bollo in caso di acquisto di un veicolo usato:
    • se il bollo è in corso di validità, bisogna far riferimento alla sua scadenza originaria;
    • se il bollo è scaduto anteriormente alla vendita del mezzo, la responsabilità per l’omesso pagamento ricadrà sul precedente proprietario, mentre l’acquirente dovrà rinnovare il bollo solo a partire dal periodo d’imposta che inizia successivamente all’acquisto;
    • se l’auto viene venduta presso un rivenditore autorizzato e il bollo è scaduto senza che il rivenditore abbia precedentemente richiesto l’interruzione dell’obbligo di pagamento per il veicolo, le conseguenze del mancato pagamento ricadranno sul soggetto (precedente proprietario o rivenditore) che risulti intestatario al PRA alla scadenza del termine ultimo per il pagamento. L’acquirente dovrà collegarsi alla periodicità della precedente scadenza;
    • se il rivenditore ha attivato il regime di interruzione dell’obbligo di pagamento del bollo, si applicheranno le regole previste per il primo pagamento dei veicoli nuovi, facendo però riferimento alla data di autentica dell’atto di compravendita, invece che alla data di immatricolazione;
  • rinnovo bollo: il pagamento deve essere effettuato entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza. Se l’ultimo giorno utile per il pagamento cade di sabato o è festivo, è possibile, senza incorrere in sanzioni, pagare il primo giorno lavorativo successivo.
SCADENZA BOLLOPERIODO PAGAMENTO
DICEMBREdal 1° al 31 gennaio
GENNAIOdal 1° al 28 febbraio
APRILEdal 1° al 31 maggio
MAGGIOdal 1° al 30 giugno
LUGLIOdal 1° al 31 agosto
AGOSTOdal 1° al 30 settembre
SETTEMBREdal 1° al 31 ottobre

Fonte: Regione Veneto.