In arrivo una rivoluzione digitale per il mondo delle Rca auto. Dal 18 ottobre non sarà più necessario esporre sul cruscotto il tagliando dell’assicurazione auto. I controlli verranno effettuati solo in rete.

Oramai le compagnie assicurative hanno poco più di un mese per creare una connessione con il Ministero dell’Interno e la Motorizzazione civile che consentano di effettuare controlli in tempo reale sulla copertura assicurativa di un mezzo. Con questo tagliando virtuale si vorrebbe ridurre il numero delle frodi in questo campo. Secondo l’associazione nazionale delle imprese assicuratrici – ovvero l’Ania -, più o meno l’8% delle vetture italiane circola senza avere un Rca auto valida. Questi valori sono pari al doppio della media europea. Ovviamente accanto all’obiettivo della riduzione delle fordi c’è anche quello di semplificazione e dematerializzazione di documenti amministrativi.

Per scongiurare il rischio di multe è bene che gli automobilisti sappiano che fino al 18 ottobre 2015 permane l’obbligo di esibire sul parabrezza il tagliando dell’assicurazione in corso di validità. Partirà infatti solo da quella data il controllo online tramite targa. Finiamo ricordando l’importo delle multe per chi non è in regola con il pagamento della Rca auto: si va dagli 841 ai 3.366 euro. E ricordate anche che nei casi più gravi, l’autorità di polizia può procedere anche al sequestro del veicolo.