Secondo il portale Facile.it, più di un milione e mezzo di automobilisti dovranno pagare durante quest’anno un premio assicurativo per l’RC auto italiani nel 2016 – visto che hanno provocato un sinistro nell’anno passato. Gli automobilisti che verranno penalizzati – visto che hanno provocato un incidente – rappresentano il 4,43% del totale (mentre l’anno passato gli automobilisti in questa situazione erano il 4,09%).

Le stime di Facile.it sono state fatte sulla base degli oltre 800.000 preventivi realizzati sul sito tra novembre e dicembre 2015. Se si studia il campione in base all’età, i soggetti meno penalizzati sono i più giovani: peggiorerà la propria classe di merito solo il 3,51% di chi ha meno di 30 anni. Situazione diametralmente opposta per gli over 60 anni: cambierà classe di merito il 5,39% degli automobilisti.

Se si considera gli automobilisti con un sinistro per categoria, si scopre che c’è un’incidenza percentuale maggiore di medici ed infermieri (5,56%). Dopo vengono gli insegnanti (5,46%) e i pensionati (5,45%), mentre i più prudenti sono vigili urbani e membri delle forze armate.

Se si guarda alla distribuzione regionale degli automobilisti con un sinistro nel 2015, scopriamo che la Toscana è la regione con la percentuale più elevata di soggetti che vedono peggiorare la propria classe di merito (5,88%). In seconda posizione troviamo  l’Umbria (5,63%) seguita dal Lazio (5,55%). Le ultime regioni della classifica sono Calabria (solo il 2,91% degli automobilisti ha dichiarato di aver avuto un incidente con colpa) e la Puglia (2,93%).