Continuiamo ad avere la Rc Auto più cara d’Europa, ma incredibile a dirsi, la tariffa è in diminuzione da un anno. A luglio si registra un -2,8%. Segno forse che è davvero arrivata la crisi, visto che questo segno meno arriva dopo una lunga serie di rincari: nei primi anni del nuovo millennio erano a doppia cifra, e ancora pari al 7% tra il 2010 ed il 2011.

Questo calo colpisce ancor di più se si considera che aumentano tutti i costi legati a questo mezzo: parcheggi (+4,4%), biglietti autobus (+2,9%), costo medio di un auto a benzina (+3,9%), riparazioni (+2,5%)… Oltre alla crisi avrebbero provocato questo calo la possibilità di confrontare i prezzi online e l’abolizione del tacito rinnovo.

Secondo Codacons questo sarebbe solo l’inizio. Per Carlo Rienzi infatti “nessuna riduzione delle tariffe così risicata come quella certificata dall’Istat potrà mai compensare l’abnorme crescita dei prezzi delle polizze registrata nel nostro paese, con incrementi del 250% dal 1994 al 2013“. Noi di LeoEconomia come sempre vi terremo aggiornati.

photo credit: ruurmo via photopin cc

http://motori.leonardo.it/assicurazione-rc-auto-un-veicolo-su-8-e-senza-copertura-ecco-perche-siamo-i-piu-cari/