(Finanza.com) Il governo britannico starebbe considerando se spendere 5 miliardi di sterline per acquistare fino al 18% di RBS, la quota che lo Stato ancora non possiede, per una piena nazionalizzazione dell’istituto di credito per aumentarnela capacità di prestito. Lo riporta il Financial Times, specificando che il ministro delle finanza George Osborne è contrario a questa mossa. I risultati di RBS sono attesi per il prossimo venerdì e sono previstoi in perdita di circa 1,5 miliardi di sterline nel semestre. Il titolo cede al momento l’1,16%.