Su Facebook se ne sono dette di tutti i colori. I bookmaker e gli investitori hanno seguito da vicino tutti i preparativi all’ingresso in borsa del social network blu, ed hanno osservato con apprensione i primi passi all’interno di Wall Street. 

Il debutto di Zuckerberg in borsa è stato abbastanza deludente. L’Ipo aveva buttato in pasto agli investitori, azioni con prezzi vicini ai 38 dollari. Mentre è bastato un giorno di contrattazioni per seminare il panico tra quanti, soprattutto istituti di credito, avevano scommesso sul social network blu.

Indiscrezioni a parte il rutilante mondo di Wall Street non lascia spazio alla vita privata e quindi, al di là delle considerazioni sugli errori tecnici fatti da Facebook al debutto – disguidi sugli ordini e ritardi nelle comunicazioni – adesso i bookmaker sono concentrati su matrimonio e figli di Zuckerberg.

Il ragazzo, padre di Facebook, sta per diventare padre sul serio. In gran segreto ha celebrato le nozze con la sua adorata Priscilla Chen. Ora, i quotisti di Paddy Power si stanno sbizzarrendo nella definizione delle quotazioni relative al nome dell’erede di Zuckerberg.

A 5,50 è dato il nome Elliot che potrebbe essere accompagnato dal secondo nome Mark. Più lontana l’ipotesi di un tributo ai genitori, Edward e Karen pagati a 9,00.

Mark Jr è dato addirittura al 9,50. Sono strapagate infine le scelte di un’altra Priscilla, di Noah e Arielle, date rispettivamente al 10,00, al 19,00 e al 20,00.