Quanti soldi spendiamo per le pensioni? Nel 2011 la spesa complessiva è stata pari a 265,963 miliardi di euro (+2,9% rispetto al 2010). Da sola questa uscita ha rappresentato il 16,85% del Prodotto Interno Lordo italiano – e ovviamente nel 2012 il dato salirà sensibilmente.
Quasi la metà delle pensioni – esattamente il 47,9% – viene erogata al Nord, Un quinto – il 20,5% al centro – e il resto – il 31,6% – al Sud.
In totale i pensionati in Italia sono 16,7 milioni – 38.000 in meno rispetto al 2010. In media percepisce 15.957 euro l’anno (+486 rispetto al 2010). Ovviamente la media nasconde differenze notevoli: nell’esercito dei pensionati il 13,3% prende meno di 500 euro al mese, il 30,8% più di 500 ma meno di mille, il 23,1% tra mille e 1.500 e il 32,8% un assegno che supera i 1.500 euro – l’Istat non fornisce dati sulle cosiddette pensioni d’oro.
Tra gli uomini e le donne persiste un gap evidente anche nell’importo della pensione: il cosiddetto sesso debole rappresenta il 52,9% dei pensionati ed ha un assegno medio di 13.228 euro contro i 19.022 dei maschi. Più della metà delle signore – il 53,4% – percepisce meno di mille euro al mese. Nel sesso – per una volta – forte la percentuale di chi percepisce un assegno inferiore ai mille euro la percentuale scende al 33,6%.

Il 27,8% dei pensionati ha meno di 65 anni, il 49,2% ha un’età compresa tra 65 e 79 anni, il 23% ne ha più di 80.

photo credit: Monica Arellano-Ongpin via photopin cc