Il quadro RW del modello Unico è la parte della dichiarazione che riguarda gli investimenti patrimoniali e finanziari detenuti all’estero da persone fisiche residenti in Italia, ed alla determinazione dell’IVIE e dell’IVAFE - sono due imposte patrimoniali legate a questo tipo di investimenti che colpiscono le attività reali e quelle finanziarie.L’Agenzia delle Entrate ha già provveduto a specificare che non è dovuto il pagamento dell’imposta patrimoniale se il contribuente è uno dei soggetti delegati su un conto estero.

I contribuenti devono indicare la consistenza degli investimenti e delle attività detenute all’estero nel relativo periodo d’imposta, anche se durante l’anno il contribuente abbia provveduto a disinvestire completamente le proprie attività finanziarie. Non è necessario compilare il quadro RW se le attività finanziarie e patrimoniale, anche se all’estero, sono state affidate in gestione o amministrazione a intermediari residenti in Italia.

Nel quadro RW non è necessario indicare in maniera analitica quali titoli compongano il dossier titoli. un recente chiarimento fornito dall’Agenzia delle Entrate alla stampa specializzata ha semplificato la compilazione del quadro RW – fino ad allora piuttosto complessa – perché basta indicare il valore ad inizio ed alla fine di ciascun anno dell’intero dossier titoli. Da tenere presente che se il valore medio delle attività che deteniamo è inferiore ai 5.000 euro, non è dovuta alcuna imposta.