(Finanza.com) Pisa unita a Livorno, Varese unita con Como: città storicamente rivali riunite in nome della spending review, che ora volenti o nolenti dovranno condividere la stessa amministrazione. E’ ormai ufficiale: delle 86 province italiane ne restano solo 51: 35 sono state riassorbite in altre province già esistenti per raggiungere le dimensioni territoriali richieste dalle nuove disposizioni di legge. Ecco così Monza e Brianza tornare sotto il cappello di Milano (che ingloba anche la città di Busto Arsizio, che ospita l’aeroporto di Malpensa), e nascere le province di Varese-Como-Lecco e Mantova-Cremona-Lodi per la Lombardia; Massa Carrara-Lucca-Pisa-Livorno in Toscana, e la neonata provincia di Andria-Barletta-Trani unirsi con il territorio di Foggia in Puglia. Si attenderà ancora altri sei mesi per conoscere la sorte delle province delle regioni a statuto speciale, per le quali la legge prevedeva più tempo per il riordino delle amministrazioni locali.