A poco più di un’ora dall’apertura ufficiale delle contrattazioni, i futures sui principali indici azionari di Wall Street anticipano un calo per la borsa statunitense nell’ultima seduta della settimana. A pesare sono i dati negativi arrivati dalla Cina, dove le esportazioni sono cresciute in luglio solo dell’1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e le nuove incertezze sulle prospettive dell’area Euro, con sempre più esperti che dubitano sulla capacità della BCE di agire in maniera efficace. I futures su S&P500 e Dow Jones Industrial arretrano dello 0,4% e quelli sul Nasdaq100 dello 0,3%.

Attenzione alle singole storie aziendali

Oggi non è in calendario alcun dato economico di rilievo negli USA, al contrario della settimana prossima quando saranno diffusi dati importanti che permetteranno di fare il punto sulle prospettive di spese personali, produzione industriale e mercato immobiliare nell’ultima parte del 2012. Oltre che sullo scenario economico internazionale, quindi, l’attenzione degli investitori si focalizzerà sulle singole storie aziendali.

Nel trading pre-apertura Yahoo! perde oltre il 4% per le indiscrezioni secondo cui ci potrebbe essere una revisione della strategia aziendale. Il Ceo della società avrebbe infatti deciso di non distribuire agli azionisti 5 miliardi di dollari provenienti dal buyback delle azioni Alibaba per destinarli invece a futuri piani di acquisizione. Research in Motion sale del 5,8% per le indiscrezioni secondo cui IBM sarebbe interessata alla divisione dei servizi alle imprese. Non sarebbe, invece, per il momento giunta alcuna manifestazione di interesse per l’intera società.