Il Consiglio dei Ministri di oggi, il primo dopo la pausa estiva, dovrebbe ratificare circa 22mila assunzioni di docenti e dirigenti scolastici. Il Governo, inoltre, potrebbe varare in prima lettura il regolamento sul nuovo sistema di valutazione delle scuole, che dovrebbe potenziare il ruolo dell’Invalsi, che sarà affiancato da Indire (ex Ansas) e ispettori ministeriali nel valutare le scuole.

Il regolamento sulla valutazione delle scuole

Sul fronte delle assunzioni, che diventeranno effettive a partire dal 1° settembre, il Governo ratificherà la stabilizzazione di 21.112 docenti, per la maggior parte provenienti dalle graduatorie a esaurimento, e di 1.200 dirigenti scolastici, dopo il via alibera all’assunzione per l’anno scolastico 2012/2013 arrivato nei giorni scorsi da Mef e Funzione pubblica. In questi giorni si sta già procedendo alle nomine in ruolo.

L’attenzione degli addetti ai lavoratori è, però, concentrata sul nuovo schema di regolamento che avrà il compito di dare le pagelle alle scuole e ai dirigenti scolastici. Nell’ultimo Consiglio dei Ministri prima della pausa estiva il Governo aveva iniziato un esame del provvedimento, ma all’interno del Governo non si era trovata la collegialità necessaria per far approvare lo schema di regolamento. Questo era stato criticato da una parte dei sindacati (Flc-Cgil e Gilda) e alcuni partiti. In ogni caso, il regolamento dovrà passa un lungo iter di approvazione prima di diventare effettivo: dovrà, infatti, acquisire i pareri del Consiglio di Stato, delle commissioni parlamentari competenti, e tornare nuovamente per l’ok definitivo a un nuovo Consiglio dei Ministri.