Il Fondo Mutui prima casa è uno strumento pensato per le giovani coppie che hanno comprato un’abitazione ma hanno difficoltà con il pagamento delle rate. Già negli anni passati un accordo tra l’Associazione interbancaria e il governo, aveva portato in piazza degli aiuti per le famiglie giovani.Per esempio, una giovane coppia con figli piccoli a carico e un lavoro precario da conservare con le unghie e con i denti, potrebbe non avere sempre la disponibilità economica per pagare le rate del mutuo. Grazie ad un accordo siglato nella sede dell’Abi il 31 agosto scorso, ci sarà di nuovo un Fondo di garanzia per l’accesso al credito. I destinatari dell’intervento dono i giovani che non hanno un lavoro fisso.

Il Fondo di garanzia è uno strumento che dà la garanzia ai più giovani di accedere a finanziamenti con canoni calmierati. L’iniziativa non esclude che alcune banche possano rifiutare di aderire al Fondo.

Tra i requisiti richiesti per entrare nel programma di aiuti ci sono: l’essere una coppia con meno di 35 anni, o l’essere single con figli, con un reddito Isee che non va al di là dei 35 mila euro annui. In tutti e due i casi i redditi da contratti con lavoro a tempo indeterminato devono essere meno del 50 per cento.