“I due forti rialzi di inizio anno dei prezzi internazionali dei prodotti raffinati si sono riversati immediatamente, nel fine settimana, sui listini delle compagnie”. È quanto si legge nella consueta rilevazione preparata da Staffetta Quotidiana, il portale relativo il mondo dell’energia.

Nel corso del fine settimana sono quattro le compagnie che hanno aumentato i prezzi consigliati della benzina: Esso, Shell, Tamoil e TotalErg.

Nel caso della Esso è stato registrato un incremento di un centesimo sulla verde, la Shell ha incrementato il prezzo di 2 centesimi mentre per Tamoil e TotalErg l’incremento è pari a 0,8 centesimi.

Eni è l’unica compagnia a rimanere sotto quota 1,8 euro al litro. L’ultimo ritocco effettuato dal Cane a sei zampe risale a un mese fa (7 dicembre).

Il prezzo medio della verde è di 1,806 euro al litro, 0,6 centesimi in più rispetto alla precedente rilevazione, mentre il Gasolio fa segnare un rosso di 0,2 centesimi portandosi a 1,755 euro.