Prezzi benzina in rialzo dopo che le quotazioni del petrolio sono tornate a salire negli ultimi giorni. Il primo settembre parte dunque con una serie di rincari, dopo un mese di agosto che ha visto sostanzialmente scendere i prezzi dei distributori di carburanti. Prezzi benzina che salgono ma neppure il diesel è esente dai rincari, tanto che quasi tutte le compagni hanno ritoccato, in maggiorazione, il proprio listino prezzi.

Prezzi benzina: gli aumenti delle compagnie

A parte la Esso, che andando in controtendenza rispetto a tutti gli altri, ha abbassato i propri prezzi (la benzina costa 2 centesimi in meno, il diesel un centesimo), a partire da oggi i prezzi di quasi tutte le altre compagnie sono stati rivisti al rialzo. A fare una stima di quanto costino adesso benzina e diesel è Quotidiano Energia, secondo cui l’Eni avrebbe applicato una maggiorazione die 2 centesimi sia a benzina sia a diesel, Q8-Shell avrebbe aumentato di 1 centesimo la benzina verde e di 2 centesimi il diesel. Passando a Total Erg, l’aumento è di 2 centesimi sia su benzina verde sia su gasolio

Prezzi benzina: costo medio carburanti

I rincari non hanno riguardato invece il gpl, il cui costo resta sostanzialmente stabile. In seguito ai rincari, Quotidiano Energia ha inoltre calcolato che la benzina ha adesso un prezzo che oscilla tra 1,583 e 1,668 euro. Per quanto riguarda il diesel, invece, il prezzo medio si aggira tra 1,414 e 1,512 euro. Passando ai prezzi praticati alle pompe self service, la benzina verde costa in media tra 1,492 e 1,535 euro mentre il diesel va da 1,323 a 1,364 euro.