Abbiamo parlato della Consumer Bank Santander che è una delle più conosciute nel settore dei piccoli prestiti ed offre soluzioni rapide e “convenienti” per un gran numero di cittadini. Attualmente i clienti italiani superano quota 4,5 milioni.Dal primo ottobre e fino al 31 dicembre, Santander offre ai consumatori dei prestiti fino a 30 mila euro rimborsabili anche in 120 rate, con un TAN al 9,91 per cento (tasso fisso) e un TAEG al 10,88%.

L’esempio che si fa nella pagina iniziale dedicata ai prestiti è quella di un consumatore che abbia bisogno della cifra massima finanziabile con un prestito Santander, vale a dire 30 mila euro. Un importo che il consumatore ha scelto di rimborsare in 120 rate mensili, per una durata massima di 10 anni.

Quel che restituirà alla Consumer Bank è una cifra pari a 48.266,75 euro, con rate si 399 euro. Nel costo totale dell’operazione sono comprese sia le spese di istruttoria, circa 300 euro, sia le altre spese relative all’incasso delle rate, circa 2,5 euro cadauna, all’invio delle lettere di conferma (almeno 1 euro l’anno) e alle comunicazioni periodiche (1 euro). A queste spese si aggiungono anche le imposte pari a 75,75 euro.

Per avere esempi relativi al proprio caso personale è possibile usare il simulatore, definendo finalità e tipologia del prestito, importo richiesto, modalità di riborso, acquisto di un’assicurazione correlata.