“Del doman non v’è certezza”. Il verso di Lorenzo de’ Medici sembra essere diventato lo slogan degli italiani. Per questo stanno  contenendo i loro consumi e le loro richieste di prestiti, cercando di rimandare – per quanto è possibile – le spese a tempi migliori. Anche perché è sempre più complicato ottenere un prestito personale, visto che banche e società finanziarie hanno stretto i cordoni della borsa…

A volte però la vita impedisce di rimandare a tempi migliori alcune spese e ci obbliga a richiedere un finanziamento/prestito. E in alcune situazioni si può partire da posizioni obiettive di debolezza: difficile ottenere una risposta positiva se ad esempio non si offre in garanzia un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Non parliamo poi di categorie come gli studenti o le casalinghe, che non possono produrre alcuna busta paga insieme alla loro richiesta di un prestito.

Se apparteniamo a una delle categorie che hanno di queste difficoltà non dobbiamo disperare: anche noi possiamo ottenere un prestito – ovviamente di importo limitato (ovvero non più di qualche migliaio di euro).

La prima cosa da capire è che comunque è necessario fornire comunque delle garanzie – che ovviamente sono di natura diversa da quelle abituali. Si può ad esempio coinvolgere un garante che faccia da fideiussore – o ancora un cointestatario del debito. Ovviamente questi soggetti possono essere chiamati a rimborsare una o più rate del debito e devono offrire quelle garanzie che l’obbligato principale non può fornire.

In alternativa si può dimostrare di avere fonti di reddito costanti nel tempo come uno più canoni di affitto in entrata: dovrebbe permettere a chi richiede il prestito di offrire una garanzia del rimborso del prestito. A volte può rappresentare un dato positivo il fatto che la storia passata di un richiedente sia stata fatta sempre di pagamenti regolari… Ovviamente se le richieste superano un minimo bisogna considerare anche la possibilità di fornire come garanzia l’ipoteca di un immobile

Publiredazionale

photo credit: LegoIiner PiIot via photopin cc