La banche ringraziano il governo Renzi per il simpatico regalo: a quanto sembra nel decreto legge che riguarda il rilancio delle imprese hanno infilato – come spesso capita nella politica italiana – l’anatocismo. Per chi non lo sa, il termine serve per indicare la capitalizzazione degli interessi su un capitale, in questo gli modo gli interessi generano altri interessi.
Negli ultimi anni questa pratica ha portato ad un montagna di cause tra consumatori e banche – soprattutto per la capitalizzazione degli interessi trimestrali. E almeno in teoria era stato vietato con la l’ultima legge di Stabilità – quella fatta approvare dal governo Letta nelle sue ultime settimane di vita. L’articolo 31 del decreto legge stabilisce che il CICR, ovvero il Comitato per il credito e il risparmio fissi “modalità e criteri per la produzione, con periodicità non inferiore ad un anno, di interessi sugli interessi”.
Il Decreto Legge n. 91/2014, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 26 giugno. E la capitalizzazione degli interessi andrebbe calcolata di anno in anno e non più di tre mesi in tre mesi come avveniva fino ad ora. C’è ora da capire quale sarà il suo iter in parlamento.

LEGGI ANCHE
Anatocismo bancario: la nuova legge vieta gli interessi sugli interessi. Ma se le banche nel primo trimestre…
Revisione quote Bankitalia: un altro regalo per le banche…
Quote Bankitalia: è polemica tra Abi e governo Renzi su aumento imposta

photo credit: epSos.de via photopin cc