Dal 14 maggio del 2011, la Banca d’Italia pubblica il limite oltre il quale gli interessi sono ritenuti usurari. Questo valore è calcolato partendo dai tassi effettivi globali medi per ogni categoria di prestito o finanziamento aumentato di un quarto e poi di altri quattro punti percentuali. Complessivamente il valore al di sopra del quale gli interessi vengono considerati usurari non può superare i tassi effettivi globali medi di otto punti percentuali – in questa pagina del sito di Bankitalia trovate i tassi aggiornati.

Perché ve ne parlo? Perché se avete richiesto un prestito o un mutuo, e vi sembra che paghiate troppo di interessi, potete visitare di tanto in tanto la pagina che vi ho indicato e confrontarla con il tasso di interesse relativo al vostro prestito/finanziamento/mutuo. Se fosse superiore a quelli che sono i limiti dell’usura stabiliti dalla Banca d’Italia, il cliente dovrà restituire solo la quota capitale – e non gli interessi.

Quello che vi sto scrivendo non l’ho stabilito io, ma è quanto riporta la Confedercontribuenti. Secondo questa associazione che riunisce imprese e contribuenti si è espressa in questo senso la Terza Sezione Civile della Corte d’Appello di Venezia. In una recente sentenza avrebbe riconosciuto il fatto che un prestito a tassi usurari diventi un finanziamento a tasso zero. Le banche o altre istituzioni finanziarie che non hanno rispettato i limiti fissati da Bankitalia, dovrebbero restituire gli interessi pagati e pure le spese e commissioni indebitamente percepite (foto by Infophoto).

Secondo altre associazioni di consumatori, i tassi di un prestito che superano il tasso usuraio sono considerati come non apposti, e a questo tasso dovrà essere sostituito la media degli ultimi dodici mesi del tasso sui Bot annuali. Fino al 30 giugno 2013 – la revisione dei tassi di interesse ad opera della Banca d’Italia avviene ogni tre mesi -, il tasso effettivo globale medio sui prestiti finalizzati è pari al 12,29%, mentre quello massimo ai fini dell’usura è pari al 19,3625%.

Se il vostro prestito/finanziamento/mutuo è soggetto ad un tasso di interesse usurario è bene rivolgersi ad un’associazione di consumatori per gestire i passaggi successivi…

Publiredazionale